skip to Main Content
Glossario Unico Di Edilizia Libera Per L’eliminazione Delle Barriere Architettoniche

Glossario Unico di Edilizia Libera per l’eliminazione delle barriere architettoniche

Abbiamo avuto modo di vedere quanta importanza abbia la necessità di intervenire in casa per eliminare le barriere architettoniche e rendere l’appartamento idoneo a chi convive costantemente con problemi di mobilità, dovuti al sopraggiungimento di un infortunio fisico o per questioni di avanzamento di età.

La problematica che accomuna tutti coloro che hanno interesse ad abbattere queste barriere, riguarda la richiesta di autorizzazioni al Comune (o quanto meno di una comunicazione di inizio lavori) necessarie per la loro installazione; è necessario anche per il caso di montascale, servoscala, montacarichi o rampe?

Cosa dice il D.Lgs n.222 del 25/11/2016 sui lavori che non richiedono autorizzazioni preliminari

glossario unico edilizia liberaPossiamo già affermare senza alcun problema (e lo abbiamo fatto anche quando abbiamo parlato della normativa sulle installazioni di montascale in condominio), che tutti questi lavori rientrano in un elenco di opere che non richiedono alcun tipo di autorizzazione.

Il perché sia effettivamente così, deriva dal concetto di “Edilizia Libera”, nato nel 2016 con l’emanazione del

D.Lgs n.222 del 25/11/2016, conosciuto anche con il titolo di Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell’articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124. Esso va ad aggiornare sul quadro normativo quanto veniva stabilito con il cosiddetto Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001).

All’interno di questo decreto, nominato anche con il nome di decreto SCIA 2, si definiscono le tipologie di interventi che sono esonerati dall’obbligo di procedere ad una comunicazione di inizio lavori preventiva; ci troviamo, quindi, di fronte ad una sorta di liberalizzazione, che comprende nella fattispecie:

  • Lavori di manutenzione ordinaria;
  • Realizzazione ed installazione di pavimentazioni esterne;
  • Installazione di pannelli fotovoltaici;
  • Lavori di abbattimento delle barriere architettoniche.

Il D.M 02/03/2018 ed il Glossario Unico di Edilizia Libera

gazzetta ufficiale della repubblicaGià l’emanazione del D.Lgs n.222 del 25/11/2016, mette un punto importante a livello normativo, ma non entrava molto nello specifico di quali fossero le attività esentate; di conseguenza è stato previsto e successivamente redatto, il cosiddetto Glossario Unico di Edilizia Libera, inserito nel D.M 02/03/2018.

Esso va a colmare la lacuna relativa agli specifici interventi che non richiedono autorizzazione come CILA, SCIA e SCIA alternativa, con un elenco di 58 opere che sono da considerarsi di manutenzione ordinaria.

Questo elenco non è da considerarsi definitivo, in quanto ampliabile nel futuro, e lo potete visualizzare interamente seguendo il link che rimanda alla Gazzetta Ufficiale.

La sua genesi deriva dall’esigenza di fare in modo che non si presentino casi limite nei quali i Comuni dove sono situati gli edifici coinvolti, si mettano a porre dei vincoli che non sono necessari; tramite il Glossario Unico di Edilizia Libera si sa di per certo quali sono gli interventi nei quali non è da richiedere il coinvolgimento di un professionista tecnico.

Montascale ed impianti per l’abbattimento delle barriere architettoniche: nessuna autorizzazione preliminare

modello di montascaleConsiderato l’attuale quadro normativo, possiamo quindi affermare con certezza che installare, riparare o sostituire un montascale, un ascensore, una rampa o un impianto igienico, dispositivi sensoriali e montacarichi, non comporta la richiesta di alcuna autorizzazione preliminare.

I montascale, quindi, sono liberamente installabili tanto all’interno di un singolo appartamento, quanto all’interno di un condominio; l’unica cosa che conta è che il modello scelto sia realizzato con le giuste caratteristiche, come:

  • Avere un funzionamento semplice (i nostri montascale, rettilinei o curvilinei che siano, sono facilmente azionabili tramite un apposito joystick posto sul bracciolo, che consente di optare per la salita o la discesa a seconda di quale sia la direzione desiderata. Il movimento, inoltre, avviene solo se il joystick viene tenuto premuto, e la partenza avviene solo dopo qualche secondo dall’aver premuto l’avviamento);
  • Ridotti consumi energetici (i nostri montascale sono dotati di motore elettrico autonomamente ricaricabile e che può continuare a funzionare anche nel caso di un black-out);
  • Movimento fluido e silenzioso;
  • Poco ingombranti;
  • Sicuri (pulsante stop per arresto di emergenza o casi di urti contro ostacoli imprevisti).

Come ultima cosa, prestiamo attenzione all’eventualità in cui si desideri realizzare un ascensore esterno o una rampa che alteri la conformazione dell’edificio; in questo caso si tratta di un tipo di intervento che non è compreso all’interno dell’elenco precedente e quindi richiede un’autorizzazione preliminare.

Call Now ButtonChiama Ora Back To Top
WhatsApp chat